23 OTTOBRE 2012
IN COLLABORAZIONE CON CONTROTEMPO – IL VOLO DEL JAZZ
HERBIE HANCOCK
PLUGGED IN. A NIGHT OF SOLO EXPLORATIONS
PARTNER EVENTO /   

PRESENTAZIONE

HERBIE HANCOCK

Plugged In. A night of Solo Explorations

In collaborazione con Controtempo - Il volo del Jazz

Tra le novità  della programmazione del Teatro, spicca senz'altro la grande attenzione riservata alla musica jazz. Si tratta di una proposta quanto mai articolata, distribuita su tutto l'arco dell'anno, che prevede eventi di richiamo internazionale accanto a concerti che valorizzano le eccellenze locali, organici molto differenziati, stili e linguaggi musicali che sconfinano nel crossover, quando non addirittura nella world music. Dalla Sala Grande allo Spazio 2 al Ridotto, tutto il teatro risuona al ritmo del jazz, aperto alle collaborazioni con i più qualificati operatori musicali della regione.

Il concerto di Herbie Hancock è senz'altro il punto più alto di questo progetto, per il suo valore intrinseco e perchè rappresenta l'avvio di una collaborazione con Controtempo ed il prestigioso festival sacilese "Il volo del Jazz".

Hancock è una leggenda vivente, per la prima volta si propone al suo pubblico mondiale in "piano solo". Tre sono le date italiane (Parma Teatro Regio, Pordenone Teatro Verdi e Roma Auditorium Parco della Musica) del suo tour europeo. Sarà quindi un'occasione imperdibile per sentire dal vivo il pianista che a 22 anni entrò nel quintetto di Miles Davis, dove incontrò tra gli altri, Wayne Shorter ed iniziò una delle carriere più straordinarie e longeve sempre al top, per varietà, molteplicità di sperimentazioni nei linguaggi, nei materiali e nelle forme, nelle collaborazioni, con straordinari successi anche commerciali, premi e riconoscimenti su tutti i fronti.

Trasgressivo, irriverente, rivoluzionario e impenitente sperimentatore, Herbie Hancock è emblema e icona della musica moderna: jazz, rock, blues, hip hop, techno, nessun genere è scappato alla sua poderosa influenza creativa esercitata sia con gli strumenti tradizionali del jazz che con ogni sorta di diavoleria elettronica. Precursore e pioniere della scena digitale, questo maestro del pianoforte ha anticipato di 20 anni la rivoluzione elettronica della musica pop, seminando per strada standard e frammenti riutilizzati dall'intero music business mondiale.

DETTAGLIO DATE
+ BIGLIETTI