< INDIETRO          

SCATOLE SONORE
UNO, NESSUNO, CENTOMILA MOZART

Il genio di Salisburgo, musicista di immensa popolarità che a distanza di secoli scala ancora le vette delle hit parade

incontro con Maurizio Baglini e il musicologo Alberto Massarotto

propedeutico al concerto MOZART ARIE:

18 aprile 2018

REGULA MÜHLEMANN soprano

UMBERTO BENEDETTI MICHELANGELI direttore

KAMMERORCHESTER BASEL


SCARICA LA SCHEDA SPETTACOLO QUI

Sala Grande

venerdì 23/03/2018
ore 10.30

RISERVATO ALLE SCUOLE ISCRITTE

Il genio di Salisburgo, musicista di grandissima popolarità ma per certi aspetti quasi sconosciuto. Una vita breve sufficiente a consacrarlo mito universale. Personalità straordinaria e poliedrica, mente affilata, ingegno multiforme. La sua opera è sconfinata ed esalta il timbro di ogni strumento possibile, a cominciare dalla voce umana: le arie delle sue opere più celebri appartengono al nostro quotidiano (cinema, tv, i-Tunes, pubblicità…). L’empatia con la sua musica è immediata. Difficile però catturare l’ essenza di Mozart: a volte è artista dall’immensa statura tragica, a volte è fanciullo giocoso. Molte le domande su cui si interrogano il pianista Maurizio Baglini e il musicologo Alberto Massarotto: perché piace Mozart? Cosa rende la sua musica un fenomeno planetario? Come mai a distanza di secoli scala ancora le vette della hit parade?