< INDIETRO          

OLTRE CHOPIN: POLONIA E MUSICA OGGI

Filarmonica Polacca Baltica "F. CHOPIN" direttore Massimiliano Caldi, pianoforte Beata Bilinska



Filarmonica Polacca Baltica "F. CHOPIN"
direttore Massimiliano Caldi
pianoforte Beata Bilinska


programma


Witold Lutoslawski (1913-1994)               


Ouverture per Archi


Cinque melodie popolari 

1. "Oh, mio Jan" (melodia di Lowicz)
2. "Hej, vengo da Cracovia" (melodia di Cracovia)
3. "Il boschetto" (melodia slesiana)
4. "Il papero" (melodia slesiana)
5. "Il rettore" (melodia slesiana)


Henryk Mikolaj Górecki (1933-2010)  Concerto per pianoforte op. 40


Intervallo

 

Krzysztof Penderecki (1933) 

Tre pezzi in stile antico

Ciaccona per Archi, dal Requiem Polacco, in memoria di Karol Wojtyla


Henryk Mikolaj Górecki (1933-2010), Tre pezzi in stile antico


Sala Grande


Vendita biglietti da:
domenica 16/03/2014


Nell’esplorazione delle ‘geografie musicali’ europee, il programma rende omaggio alla Polonia: non a quella celeberrima di Chopin, ma a quella dal Novecento ai giorni nostri. Brani di raro ascolto, come il Concerto per pianoforte op. 40 di Gorecki, o la toccante Ciaccona dal Requiem Polacco di Penderecki, solenne monumento spirituale e tributo appassionato a figure di spicco nella recente storia politica, culturale, religiosa del Paese: da Padre Kolbe a Lech Walesa, dalle vittime della rivolta di Varsavia contro l’occupazione nazista a Karol Wojtyla, di cui è stato ricordato nei giorni scorsi il decennale della scomparsa.

 

INTERPRETI: 

Beata Bilińska  

Una delle più affermate pianiste della sua generazione in Polonia, tiene concerti sinfonici, recital per pianoforte solo e concerti di musica da camera in Polonia e all’estero, con tournée in Europa, Giappone, Stati Uniti. Nel 1996 ha completato gli studi di pianoforte presso l'Accademia di Musica di Szymanowski, dove attualmente è docente e dove è stata per sei anni assistente di Andrzej Jasiński. Si è perfezionata sotto la guida di Lee Kum Sing, John Perry e Krystian Zimerman. Vincitrice di numerosi concorsi pianistici polacchi e internazionali e di una borsa di studio Fryderyk Chopin Society di Varsavia elargita dal Ministero della Cultura, ha debuttato nel 2003 alla Carnegie Hall di New York.

Ha registrato il Concerto per pianoforte di Krzysztof Penderecki "Resurrezione": all'album sono stati assegnati numerosi riconoscimenti.

 

Massimiliano Caldi

Con un’ampia esperienza in campo sinfonico e operistico, una particolare attenzione rivolta alla musica contemporanea e alla valorizzazione di opere dell’Ottocento uscite dal repertorio e uno stile direttoriale brillante e lineare, Massimiliano Caldi si distingue per la grande preparazione professionale. Vincitore assoluto del Concorso Internazionale di Direzione d'Orchestra "Grzegorz Fitelberg" a Katowice in Polonia (1999) e dopo la decennale esperienza come direttore principale dell’Orchestra da Camera Milano Classica, nel 2012 è stato nominato Direttore Principale della Filarmonica Polacca Baltica “F. Chopin” di Danzica. Dal 2006 al 2010 è stato Direttore Artistico dell'Orchestra da Camera Slesiana e nel 2014 è stato nominato Direttore Principale e Consulente Artistico della Filarmonica “S. Moniuszko” di Koszalin. In Italia ha diretto al Maggio Musicale Fiorentino, al Teatro Comunale di Bologna, al Regio di Torino, al Massimo di Palermo, alla Fondazione Arena di Verona, all’Auditorium del Lingotto di Torino, al Teatro Carlo Felice di Genova, sul podio di grandi orchestre italiane fra cui l'Orchestra di Padova e del Veneto, l'Orchestra della Fondazione "Arturo Toscanini" di Parma, l’Orchestra Filarmonica di Torino, l’Accademia Teatro alla Scala. Nel dicembre 2014 ha diretto Il lago dei cigni di Čajkovskij, al Teatro Politeama Greco di Lecce.

In Polonia collabora regolarmente con le più importanti istituzioni concertistiche, come l'Orchestra Sinfonica della Radio Polacca, l’Orchestra giovanile dell’Accademia Beethoven di Cracovia, l’Orchestra Filarmonica “A. Rubinstein” di Lodz. A ottobre ha compiuto il suo debutto anche in campo operistico al Teatro Wielki di Poznan con il Nabucco. In Europa ha diretto alla Konzerthaus di Vienna, alla Beethoven Halle di Bonn, all'Accademia Franz Liszt di Budapest, al Rudolfinum di Praga, al Festspielhaus di Baden-Baden, al Rosengarten di Mannheim e nelle città di San Pietroburgo, Mosca, Linz, Amsterdam, Monaco di Baviera. In Israele ha diretto la Israel Sinfonietta Beer Sheva, in Brasile l'Orchestra Sinfonica di Santo Andrè e in Cile l’Orchestra Sinfonica del Cile.

 

Filarmonica Polacca Baltica “F. Chopin”

Fondata nel 1945 e attualmente attiva sotto la triplice guida di Roman Perucki come Direttore Generale, di Massimiliano Caldi come Direttore Principale e di Ernst Van Tiel come Direttore Artistico, è una delle principali compagini sinfoniche polacche: ha sede sull'isola Olowianka sul Canale Motlawa nel centro di Danzica. È un luogo di eventi di grande richiamo, che ha ospitato nel tempo orchestre e solisti quali l’Orchestra del Gewandhaus di Lipsia, la Filarmonica di Mosca, la Filarmonica del Teatro Mariinsky di San Pietroburgo, Valery Gergiev, Riccardo Chailly, Paavo Järvi, Maxim Vengerov, Krzysztof Penderecki, Krystian Zimerman, Nigel Kennedy, Barbara Hendriks, Shlomo Mintz, Rafał Blechacz.

L’Orchestra partecipa regolarmente a festival musicali e tournée internazionali. Le più importanti realizzazioni artistiche nella storia recente nella sua attività sono il concerto di Jean Michael Jarre per il XXV anniversario del movimento Solidarność; il concerto per l’anniversario del grande sciopero con l’esecuzione di Jan Kaczmarek "Cantata per la libertà"; nel 2009, nell'ambito di “The Solidarity of Arts” ha eseguito il War Requiem  di Benjamin Britten diretta da Sir Neville Marriner. Tra le sue numerose registrazioni radiofoniche e discografiche, di particolare interesse la VI Sinfonia e il Concerto per violino e orchestra di Čajkovskij, solista Maxim Vengerov.

Il concerto pordenonese segna il ritorno dell’Orchestra in Italia dopo circa quarant’anni di assenza, nel 60° anniversario della sua fondazione.

 



BIGLIETTI

OLTRE CHOPIN:

InteroRidotto*Studenti**
Platea€ 32,00€ 30,00€ 25,00
1° galleria€ 30,00€ 28,00€ 23,00
2° galleria€ 25,00€ 23,00€ 18,00
3° galleria€ 18,00€ 16,00€ 11,00
CLASSICA 16 - 2 Galleria

€ 5,00
strapuntini€ 5,00


* Le riduzioni sono riconosciute ai pensionati e alle casalinghe con più di 65 anni muniti di idoneo documento
** Lo speciale studenti è riservato agli studenti fino ai 25 anni muniti di idoneo documento



PARTNER EVENTO
Istituto Polacco Roma