ATTESO L’ARRIVO A PORDENONE DI ALFRED BRENDEL, TRA I PIÙ GRANDI PIANISTI DI SEMPRE, FIGURA DI RIFERIMENTO NEL PANORAMA MUSICALE MONDIALE VINCITORE DEL “PREMIO PORDENONE MUSICA” 2018

DOPPIO APPUNTAMENTO DOMANI, VENERDÌ 30 MARZO: ALLE 12.00 LA CONSEGNA DEL SIGILLO DELLA CITTÀ PRESSO IL MUNICIPIO DI PORDENONE IN UN APPUNTAMENTO APERTO ALLA STAMPA, MENTRE ALLE 18.00 BRENDEL TERRÀ ECCEZIONALMENTE UNA LECTIO MAGISTRALIS DI APERTA AL PUBBLICO IN FORMA DI CONCERTO ISPIRATA AL SUO LIBRO, ABBECEDARIO DI UN PIANISTA, ACCOMPAGNATO DAL PIANOFORTE DEL SUO ALLIEVO E PUPILLO FILIPPO GORINI.

A Pordenone è il momento di Alfred Brendel: dopo l’annuncio delle scorse settimane è in arrivo in città venerdì 30 marzo quello che è considerato uno dei più grandi pianisti di sempre, figura di assoluto rilievo e riferimento nel panorama musicale mondiale vincitore quest’anno del “PREMIO PORDENONE MUSICA”, istituito dal Teatro Comunale Giuseppe Verdi, di Pordenone in collaborazione con il Comune di Pordenone, come riconoscimento a musicisti, didatti e musicologi che dedicano la loro arte e attività alle nuove generazioni, coltivandone il talento e la passione per la musica.
Il maestro Brendel, insignito di prestigiosi premi e riconoscimenti (dall'Honorary Membership della Vienna Philharmonic Orchestra alle lauree ad honorem di molte università tra cui Oxford e Yale), che ha dato l’addio alle scene nel dicembre 2008, sarà insignito domani, venerdì 30 amrzo, alle 12.00 del Sigillo della Città in una cerimonia aperta alla stampa in programma al Municipio di Pordenone.

Nel pomeriggio, alle 18.00, offrirà al pubblico un appuntamento di assoluta eccezione con una lectio magistralis in forma di concerto in programma al Teatro Verdi. Nell’occasione la lectio di Brendel, ispirata alle riflessioni tratte dal suo libro, Abbecedario di un pianista (Adelphi, 2014), sarà accompagnata dal pianoforte del suo allievo e pupillo Filippo Gorini, pluripremiato talento italiano emergente.
Accanto alla già straordinaria presenza di Alfred Brendel, la cerimonia di premiazione di sabato 31 marzo (ore 20.45) raggiunge un carattere di eccezionalità con l’atteso il ritorno a Pordenone della Gustav Mahler JugendOrchester, protagonista di un concerto-evento in esclusiva italiana a suggello della premiazione, organizzato nell’ambito della sua nuova residenza pordenonese in vista del tour europeo di primavera: la principale orchestra giovanile al mondo, fondata da Claudio Abbado, ha scelto infatti anche per il 2018 Pordenone e il suo Teatro come tappa della sua residenza, al pari di altre grandi capitali europee della musica. Il concerto sarà diretto da Vladimir Jurowski, con la violinista Lisa Batiashvili, due nomi che non hanno bisogno di presentazioni, ormai entrati tra le star del panorama musicale internazionale. Jurowski ha debuttato giovanissimo al Metropolitan Opera di New York e oggi è direttore della Berlin Radio Symphony Orchestra, mentre Lisa Batiashvili ha inciso nei mesi scorsi per Deutsche Grammophon un cd da solista diretta da Daniel Barenboim.
Il concerto proporrà al pubblico un programma di ispirazione polacca e francese: due pagine orchestrali di ampio respiro (la Sinfonia n.1 di Witold Lutoslawki e le Images pour Orchestre di Claude Debussy) con il Concerto per Violino n.1 op. 35 di Karol Szymanowski, pagina intensa che ben si adatta al carisma e alla personalità della grande violinista Batiashvili.

Da sottolineare il forte valore simbolico che lega i due appuntamenti pordenonesi del 31 marzo: grande infatti il sodalizio artistico e le affinità elettive tra Alfred Brendel e Claudio Abbado, fondatore della GMJO. Non è casuale che il Premio Pordenone Musica, omaggio alla figura del didatta, sia celebrato con un concerto di un’orchestra giovanile, che nel perfezionamento degli studi e nella crescita umana, artistica e professionale trova la propria ragion d’essere.                                                                                                                                                       

info stampa Premio Pordenone Musica: ufficiostampa@volpesain.com (335.6023988)

info stampa Teatro Verdi: Martina Zanin tel 0434 247610 cell 342 8190190