IL TEATRO VERDI DI PORDENONE DIVENTA FUCINA DI SPERIMENTAZIONE MUSICALE, CON PARTITURE INEDITE E CON NUOVE FORMAZIONI CAMERISTICHE: AL VIA LA NUOVA RASSEGNA DEL CARTELLONE MUSICALE, “I CONCERTI DELLE 18” CON TRE APPUNTAMENTI DEDICATI A ECCELLENTI VIRT

MARTEDÌ 15 GENNAIO, CON “I CONCERTI DELLE 18.00 DEL CONSERVATORIO” FRUTTO DELLA NUOVA CONVENZIONE CON IL CONSERVATORIO TOMADINI DI UDINE E IL FONDAMENTALE SOSTEGNO DELLA FONDAZIONE FRIULI. PROTAGONISTI DEL PRIMO DEI CONCERTI CON IL CONSERVATORIO, TUTTI A INGRESSO GRATUITO, MATTEO BEVILACQUA AL PIANOFORTE, FABRIZIO FURCI ALLA CHITARRA

PORDENONE - Giovani spettatori e giovani talenti della musica classica si incontrano sul palcoscenico del Teatro Verdi di Pordenone: sono i protagonisti de “I Concerti delle 18”, nuova proposta del cartellone musicale del Comunale di Pordenone, curata da Maurizio Baglini, pianista e consulente artistico per la musica del Teatro.

Primo appuntamento oggi, martedì 15 gennaio, con un concerto che inaugura la nuova rassegna che si dipanerà fino a maggio: appuntamenti concertistici dal carattere divulgativo, un vero e proprio viaggio alla scoperta della grande musica condotto da nuove generazioni di interpreti. In programma tre concerti con alcuni dei più significativi artisti pordenonesi della nuova generazione - tra cui i violinisti Laura Bortolotto e Nicola Di Benedetto – e la partecipazione di Natsuho Murata violinista vincitrice dell’ultima edizione del concorso internazionale Piccolo Violino Magico di San Vito al Tagliamento. Il ciclo si completa con altri tre appuntamenti i cui protagonisti sono gli allievi del Conservatorio Statale di Musica “J. Tomadini” di Udine - con cui il Verdi ha sottoscritto una nuova convenzione, tutti introdotti dal direttore del Conservatorio Virginio Zoccatelli che in ciascuno dei tre pomeriggi musicali proporrà la sua guida all’ascolto. Si tratta di variegati percorsi musicali che comprendono una nuova partitura commissionata alle classi di Composizione: il palcoscenico del Verdi diventa, dunque, scenario di un vero e proprio laboratorio di musica nuova.

Il ciclo concertistico è stato progettato da Teatro Verdi con il sostegno di Fondazione Friuli per valorizzare i nuovi interpreti e i solisti del territorio ed è destinato a suscitare curiosità nel pubblico, soprattutto tra i giovani che potranno interagire direttamente sul palco con i propri coetanei

Oggi, martedì 15 gennaio alle 18, il primo dei tre “Concerti delle 18.00 del Conservatorio”, che apre ufficialmente il cartellone musicale del 2019 con un atteso appuntamento a ingresso libero: protagonisti di questo primo concerto Matteo Bevilacqua al pianoforte, Fabrizio Furci alla chitarra, in programma musiche di Barrios, Turin, De Falla, Debussy, Prokof’ev.

Press ufficiostampa@volpesain.com