AL TEATRO VERDI DI PORDENONE LE SELEZIONI PER LA RASSEGNA “I TEATRI DEL SACRO”

TEATRI DEL SACRO - sono in corso le selezioni per la sesta edizione del Festival “I Teatri del Sacro”: sono in tutto 21 i progetti teatrali inediti che vengono proposti in un estratto di venti minuti il 28 e 29 gennaio sul palco del Teatro Verdi di Pordenone alla commissione selezionatrice e alla giuria popolare, per la prima volta interamente costituita da spettatori del Verdi, dieci persone che frequentano regolarmente la scena teatrale cittadina e regionale. I lavori selezionati saranno presentati al Festival che si terrà ad Ascoli Piceno.

AL TEATRO VERDI DI PORDENONE LE SELEZIONI PER LA RASSEGNA “I TEATRI DEL SACRO”

L’EDIZIONE DEL DECENNALE dedicata alle “Opere di Misericordia”

Lunedì 28 e domenica 29 gennaio sul palco del Verdi di Pordenone le selezioni degli spettacoli finalisti

comunicato stampa

PORDENONE- Al via la fase finale delle selezioni per la sesta edizione del Festival “I Teatri del Sacro”: sono in tutto 21 i progetti teatrali inediti che vengono proposti in un estratto di venti minuti il 28 e 29 gennaio sul palco del Teatro Verdi di Pordenone alla commissione selezionatrice e alla giuria popolare, per la prima volta interamente costituita da spettatori del Verdi, dieci persone che frequentano regolarmente la scena teatrale cittadina e regionale. I lavori selezionati saranno presentati al Festival che si terrà ad Ascoli Piceno.

La collaborazione tra il Verdi e “I Teatri del Sacro” è un’iniziativa che prende avvio quest’anno per la prima volta a conferma della volontà del teatro pordenonese di dare sempre più spazio alle partnership artistiche capaci di portare il nome del Verdi oltre i confini regionali. Il coinvolgimento nell’importante progetto, che dà spazio a compagnie di giovani professionisti del panorama nazionale, è nata grazie alla sensibilità e ai contatti pluriennali con la scena teatrale italiana della nuova consulente artistica Natalia Di Iorio, che ha garantito al Verdi, insieme alle numerose prime in cartellone, anche un nuovo ruolo quale sede privilegiata di riferimento per progetti di ospitalità artistiche in residenza

Il programma porterà ad alternarsi sul palco lunedì 28 gennaio, a partire dalle ore 15, le proposte di Pem Habitat Teatrali con “Barabbia”, Giacomo Guarneri con “Il Vangelo secondo Giuseppe”, Collettivo lunAzione ne La Misura”, Evoe'!Teatro in “Trilogia, Tre Atti Di Vita”, KronoTeatro con “Sporco Negro”, Collettivo Controcanto insieme al collettivo E45 in “Settanta Volte Sette”, Teatro del Lemming con “Metamorfosi - seppellire i morti”, Sciara Progetti in “Sindrome Italia (o della vita sospesa)”.

Martedì 29 gennaio le selezioni cominceranno alle 11, in programma: Alchemico Tre – con “Aldo Capitini, aperta religione”, Centro Asteria con “La crociata delle madri”, Compagnia della corte in “De Misericordia”, Nutrimenti Terrestri con “82 pietre”, Teatro della Caduta con “Santa Monica, Sant’Agostino e le confessioni”, Nuovo Teatro Sanita' – con “Mia madre sopra tutto”, Mutamenti - Teatro Civico 14 in “Chitemmuorto. Tragicommedia intorno all’anima e al dubbio”, Falesia Attiva in “Potrei Essere Te”, Nastro di Mobius con “U Figghiu”, Ura Teatro in “Acquasantissima”, Dunamis in “Sheol”, Poiesìs con “Tante Care Condoglianze”, Smart-It - Alice Redini in “Last Goodbye”.

 

I TEATRI DEL SACRO - EDIZIONE DEL DECENNALE

La rassegna biennale dedicata ai temi della spiritualità e della tradizione religiosa compie dieci anni: la prima edizione del Festival risale, infatti, all’autunno del 2009.

Una ricorrenza importante che, oltre a testimoniare gli ottimi esiti conseguiti dal progetto nelle precedenti edizioni (115 nuovi spettacoli co-prodotti su oltre 1200 proposte) induce a un primo bilancio dell’iniziativa. In dieci anni si è registrato un crescente fermento creativo intorno alle tematiche del sacro, anche al di là del contesto progettuale de I Teatri del Sacro, che testimonia come la spiritualità costituisca uno snodo centrale della riflessione artistica contemporanea.

È emersa, inoltre, l’urgenza di sviluppare una relazione più stretta fra la sfera del sacro e l’orizzonte dell’ascolto, della solidarietà e dell’inclusione sociale oltre alla necessità, da parte degli artisti, di confrontarsi direttamente con la dimensione religiosa, attraverso un dialogo libero e non ideologico con le domande fondamentali della fede e con la storia, i testi e le figure della tradizione.

I Teatri del Sacro intendono inaugurare adesso una nuova fase progettuale orientata ad approfondire le due direttrici dell’azione spirituale - verso Dio e verso il prossimo - straordinariamente espresse dalle Opere di Misericordia, corporali e spirituali che costituiranno pertanto l’orizzonte tematico di riferimento degli spettacoli, valorizzando sempre il confronto fra lo sguardo della Fede e quello dei non credenti.

I TEATRI DEL SACRO è un’iniziativa di Federgat in collaborazione con ACEC, Fondazione Comunicazione e Cultura, Ufficio nazionale per le Comunicazioni Sociali e della CEI, con il sostegno del Mibac. Il Festival si terrà nel giugno 2019 ad Ascoli Piceno.

Informazioni: www.federgat.it | federgat@federgat.it | 331.6906345 I Teatri del Sacro 
Ufficio Stampa I TEATRI DEL SACRO Marina Saraceno - marinasaraceno@gmail.com